società

Ricerca antropologico-culturale nell’Amazzonia boliviana – La composizione polifonica – Parte III

 

 

IL gruppo dell’Ensemble Moxos ha una linea monodica di base del gruppo, che è stata arricchita di nuove espressioni musicali. Questo ha permesso che nascesse una composizione polifonica, che ha rappresentato un’attendibile ricostruzione musicale di un’aria suonata (e forse anche cantata) nelle festività natalizie al tempo delle riduzioni gesuitiche.

ENGIM nel corso della sua missione archeologica, svoltasi nel periodo 1-9 settembre 2015, ha collaborato con la Escuela de Musica per individuare il brano migliore da inserire sia nel nuovo CD dell’Ensemble Moxos “La cosecha”, sia nel repertorio dei concerti dello stesso gruppo, impegnato nella tournée autunnale del 2015 in Europa. A questo brano è stato dato il titolo “Verso de Navidad”.

Non essendo stato possibile accedere all’Archivio Musicale Missionale di San Ignacio de Moxos, rimasto chiuso da oltre due anni, l’attività di investigazione bibliografica si è concentrata nella biblioteca comunale di San Ignacio de Moxos e nella Casa della Cultura di Trinidad. Sono state consultate rare pubblicazioni, ormai fuori commercio, sulla cultura Moxos e sulle riduzioni gesuitiche. Ne sono emersi elementi di riflessione sotto l’aspetto antropologico, che hanno permesso di riconsiderare la storia culturale di Moxos secondo una nuova prospettiva: quella di un percorso filologico che parte dalle antiche leggende popolari, molto radicate negli indios, fino all’epopea della Loma Santa.

Continua…

SHARE
RELATED POSTS
Teresa di Lisieux, il Carmelo, la vita semplice in monastero e la manifestazione della malattia come crescita interiore – II parte
Perché la sofferenza tocca anche i bambini? Ne parliamo attraverso il capolavoro di Fëdor Michajlovic Dostoevskij: ‘I fratelli Karamàzov’” – I parte
Ricerca antropologica XV – I MOXOS e la musica – Parte I

Leave Your Reply

*